I COSI GIUSTI...s'anna diri!

Scritto da Petaloblu. Postato in Blog

14 Gennaio 2014 
silvia-briaca-piccola-1
Dovrebbe esserci un sottotitolo con un fischiettare vago ma non sò mettere i sottotitoli e se fischietto lo faccio da pecoraio. Ho le mani avanti chè me le dovrei ingessare anzi potrei usarle come stendini.
Potrei provare eroicamente a giustificarmi ma sarebbe davvero una ciufalata.
Ovviamente farò di tutto per spingere sul jolly pietà, una che si fa chiamare come n'assorbente tra l'altro declassato dai nuovi ultravenia super eliche a forma di casco/cofana che te la tengono allegra... una di questa portata erge tutto il suo perchè sulla pietas.
E poi da quando ho la frangetta riscuoto più compassione..sicuramente perchè una metà è buona l'altra metà è spelacchi, un singolare affatto pretenzioso ammasso di palla di pelo di iatta.
Sarò seria.
Ho preso quatro giorni di ferie e uno di malattia per scrivere questo post comunque..
A voi consiglio di prenderne cinque, uno in più perchè dall'inizio del post fino alla fine vi serve minimo un biglietto andata/ritorno col regionale. Ho scritto un pochetto.
C'è un modo di dire in Sicilia; “i cosi giusti”, lo senti buttato lì a fine frase a volte e spesso la frase è un po' piccata, girata, 'nzzata ecco. I cosi giusti è come per dire “e allora!”, “e diciamo come stanno le cose và” o, meno astrusamente “echecazzovà!”.
Chiaro no!?
Preambolato il preambolabile, innanzi tutto: ebuonanno attutte le diversamente fertili & co, a tutte le fighe sfigate di questo universo, a tutte noi e stavolta solo e solamente a noi:
BUON ANNO, I COSI GIUSTI VA!
A fine Ottobre accadde che cercai di devastarmi mangiando tutto il mangiabile della mia lista contentino. Molte furono le riprese delle videosorveglianze che mi ritraevano nei più riccosi e pericolosi luoghi di peccato culinario durante quel florido periodo di “voglio vomità l'anima il core e tutto il Raccordo Anulare”.
Bakery House, Enoteche, Il Turacciolo, Le Barrique, Cristalli di Zucchero, Palombo pasticceria, Osteria da Valentino, Glucosio War bar, Birrerie trappiste,il Sorchettaro, Pizzeria Bonci (lì nasce la sacra ingordigia!andateci. Ora.), il Sorchettaro, il Sorchettaro (e moltiplicalo per tre ancora), a momenti anche nei negozi di cani.
Ovunque ho cercato di lasciarmi andare in tutti i sensi. Ho girato gnuda per il balcone di casa affinchè mi pijasse un colpo di frusta, ho cercato il diavolo in me satanizzandomi attraverso visualizzazione antipace..tipo che visualizzavo che menavo a Peppa Pig con un prosciutto suo cugino ma niente, ho pure cantato molto coinvolta Renato Zero.
Tutti i medicinali e le cure omeopatiche e tutte le diavolerie che tenevo in corpo non volevano sfogare. Ma con questa scusa io, sempre eroicamente, ho continuato a sfonnarmi con la grazia di una dama di corte di Svevia.
Dato che mi piace essere polivalente..mentre riproducevo “La grande abbuffata” de Roma Nord mi rimboccavo le maniche per riprendere in mano il MIO adorato corpicino.
Quale idea migliore se non farmi fare una bella isteroscopia diagnostica autoprescritta?
Mano avanti e una dietro, i can explain (mentre loro can explorer)!
Mica che sono una fustigatrice autolesionista, no no. Qui la PMA è gioco duro e noi lo sappiamo bene.
Ora, avevo fatto tutto, e se dico tutto è tutto tranne l'intuttabile, tranne isteroscopia. La mia Extra Giaina esperta in poliabortività e malattie autoimmuni (ormai EX...a ben vedere!) mi aveva fatto fare eco in 3D con flussimetria di arterie uterine e tantebelle cose senonchè, Petalo Blu tu mi sfonni ma io de più, ha pensato bene di doversi dare una controllatina prima di arrivare alla vetta dei 9000 euri
(spelling doveroso:
enne di noncicredo,
o di opossum,
vu di ….si sa..,
e di eddaje,
emme di meschini,
i di ipanema,
elle di lollobrigida,
a di ovviamente assoreta
= novemila)
e prima di riprendere le dosi massicce di doping che noi facciamo la mattina serene come l'acqua di rugiada per 20 giorni
e la sera con la dovuta grazia interiore di un brasiliano che balla durante il picco del carnevale brasileiro mbriaco fracico ma stiloso e vizioso.
La mattina dell'isteroscopia mi faccio bellabella prima un tampone di controllo a Torvergata e poi corro a Villa Claudia a farmi fare la benedizione del santo isteroscopio.
Entro a Villa Claudia con una dovuta dignità e intatto candore esco come Grande Puffo: ero finalmente un saggio uomo nuovo.
Come è andata l'isteroscopia: solo poco fastidiosa, niente aria o acqua o spruzzate di profumo come in genere accade anzi; arrivo, breve dialogo, perdita dignità, allargazione di coscia, serendipity e in 5 minuti ho vinto due polipetti che coooooooooooooosaaaaaaaaa????
COOOOOOOOSAAAAAAA?
Si si Petalo, due polipetti “fessi” di 3 e 4 mm, due grandi infinite preseperilc...

Petalo: “Scusi e ora? Come devo fare? Quanto è lunga la lista di attesa per fare polipectomia isteroscopica in narcosi per evitare di avere un rifleso vasofecale cioè vasofacale, vagale vasovagale? (avevo palesemente studiato la Treccani- il portale del sapere)”
Ella: “Signora dato che ha reagito bene a questa diagnostica lei se vuole può toglierli anche qui il mese prossimo senza sedazione altrimenti con la sedazione si deve mettere in lista e deve aspettare fino a marzo.. Ah, vuole sapere quanto costa comunque l'intervento anche senza sedazione come le ho consigliato io? 2400 euri...”

Io, belli de casa, alla prima “senza sedazione” mi ero già data tra l'altro sbattendo ala porta di uscita (lì c'è stata la caduta della dignità, para para così come me l'hanno data me l'hanno tolta) e avevo lasciato la scia chimica di fumo tossico dietro di me ma che niente niente mi vuoi operare come alle streghe, mi bruci viva?
Ma ti potesse venì in sogno Moira Orfei nuda a cavallo di un dromedario guarda I COSI GIUSTI!
Nel mentre che si esplicava questa abnorme tragedia scoppiava l'era glaciale tra me e l'Extra Giaina.
Questi i fatti: le avevo scritto per un consulto indicandole la mia volontà di vedermi in mondovisione l'utero giorni prima dell'appuntamento. Lei, si sa, è millemilavolte super impegnata e avrei dovuto capire prima che è una dottoressa da consulti e niente più.. senonchè...
La sua risposta arrivò giusto giusto poche ore dopo l'isteroscopia; cotale messaggio
“ No non c'è bisogno di fare isteroscopia se si fa eco 3d ogni volta piuttosto (sedetevi perchè è una botta di vita giuro!) consiglio vivamente la diagnosi preimpianto degli embrioni
…...........................................CAPITO SI???!!..................................................................................
Non voglio infierire su questo. Vado oltre. Sebbene...
Se qualcuno osa parlare di psicologia della comunicazione nel campo della sanità gli invio un cucchiarella di oro zecchino omaggio dritta nfronte come se poco poco to 'o tirò l'arco co tutte le frecce, ma che la saetta divina ti stempi!
Perchè se una donna di una certa portata si vede tre volte di seguito “La ragazza infuocata” c'è un substrato profondo ..molto profondo.
Capirete cosa avrà significato per noi, coppia di trentenni al primo fallimento di II livello, leggere via mail una cosa di questo tipo. Ma non è questo il post...
Ovviamente ci siamo andati a sfonnare pesso una pizzeria Napoletana con la pizza col cornicione- Fu lì che Charlie divenne bimentico, doppio mentato cioè ha messo su la doppietta di pappagorgia.
Successivamente le cose degenerarono perchè la Exstra Giaina sentendo che non solo avevo fatto l'istero da lei sconsigliata ma oltretutto c'avevo pure preso e le chiedevo comunque gentilmente se possibile reverendissimo consiglio su dove farla e come, si risentì lievemente acchittando una risposta, come dire, da grandissima cacca di dinosauro che non sei altro, così:
Signora lei mi ha scritto chiedendomi un consulto non urgente durante le feste (no vero-ccacca) e io le ho comunque risposto...L'isteroscopia con narcosi è meglio se vuole da noi in clinica col Dott. #### altrimenti in ospedale pubblico e aspetta 3, 4 mesi Tanti auguri”
....................MA SERENAMENTE TANTI COSI GIUSTI VA!
Il dopo è stato un caos, il tampone era positivo a uno streptococco di tipo C (avevano sbagliato la consonante, era B, ma vabbè, ho impiegato un mese a spiegarlo alle genti dottore)..cura con Augmentin (freghete) e dopo avrei fatto l'altro tampone di controllo.
Nel mentre le sante angele custodi del mio magnifico ospedale mi hanno preso per mano (pare che sto a andà in pace..diamoci na grattatina!) e mi hanno aiutato infilandomi lì per una visita pre-operatoria. Ho visto infermiere e caposale rincorrere dottori per me. Ho visto cosa significa essere presi in cura e non è davvero cosa da poco. (Grazie..)
Trovo un nuovo Dottore. Grazie all'angioletto più bello del web trovo un nuovo dottore che entrerà subito nele nostre grazie perchè strano.
Due righe per descriverlo: è strano ed ha un cognome di un animale che eccezionalmente e per sempre qui sarà un animale anonimo, quindi lo chiameremo Dottor Foca.
Ecco, immaginate di entrare con noi nello studio del dottor Foca la prima volta e a poco a poco di trovarvi immerse in un rave party di Foche di tutti i tipi e materiali, Foche Monache, Benedettine, Cappuccine, Valeriane e Lattughine, di tutti proprio!
E così è stato, addirittura nel suo studio personale il dottor Foca ha foche ovunque, non solo nella hall! Il bagno però, purtroppo, è a forma normale..segretamente speravo in una foca copritazza lo ammetto.
Capirete perchè la prima volta io e Charlie siamo arrivati alla porta gonfi con la faccia a Hallo Kitty a forza di trattenere le risate!
Mi spiego: il mio ginecologo se potesse sarebbe una Foca, davvero.
Sono troppo in buone mani!
Il 15 Novembre abbiam visto invece dottor Silente di Firenze; ricevere quei quattro fogli col referto di tutta la ICSI, quei dati che indicavano tutto dei nostri embrioncini, tutto di loro..non è stato bello.
Gli embrioncini erano, come avevo ben intuito, di classe B/C uno e l'altro di classe C. La biologa forse dovrebbe essere più brava a sorvolare... Il Charlie ha avuto un calo incredibile per cui hanno fatto ICSI e sono rimasti tutti stupiti.
Anche dopo questa visita si decide di iniziare con calma tutta la trafila di esami del sangue per la prossima ICSI e col cuore in panne ce ne andiamo a mangiare il solito maritozzo anti stress.
Nel mentre il nuovo Dottor Foca mi fa la visita e mi da una nuova diagnosi/cura.
Cambio medicine, integratori e non più risalto alle mutazioni e coagulazione ma agli anticorpi per cui SBEM, eccolo, Lui, il mio reale e da sempre nemico segreto: il deltacortene, l'agognato, sempre evitato dalla mia asma bronchiale, cortisone.
Mi viene prescritta la curva insulinemica che, viva la dieta che continuo a fare a vita, va bene.

Va un po' meno bene la mezza giornata trascorsa tra un prelievo e l'altro seduta tra i papà delle mamme che facevano eco, amnio e via dicendo.
Va meno bene che stanze dedicate a pick up, amniocentesi, monitoraggi e analisi del sangue siano comunicanti tutte.
Va meno bene condividere forzatamente la gioia delle persone che non conoscono l'eco del vuoto.
Va bene però fare esperienza per sperare con tutte le forze che quel giorno in cui toccherà a noi gioire ci sarà l'accortezza e la gentilezza dei ricordi, delle esperienze e una riservatezza educata.

Dato che ci pare assai poco con il Dottor Foca la visita rileva, tramite colposcopia (new experience) una strana cervicite e c'è ohibo, quindi, bisogno di fare biopsia che prenotiamo a distanza di pochi giorni.
I giorni più avanti incontro una ematologa sempre grazie agli angeli del lavoro per capire sta Extra Giaina quanto ci aveva preso o no. Risultato: meglio affidarsi al nuovo Dottor Foca.
Arriva il giorno della biopsia e impossibile ma vero Petalo viene intortata!
Entro nella sala delle tortiure candida e ignara, appena posizionata già immagino che si tratterà di un tamponcino ino ino, allongo l'occhio sul carrelletto e – oh- cosa vedo! Una siringa da insulina- preparata- e oh- cosa vedo!quel coso rosso che usano nei film e nelle sale chirurgiche per disinfettare e- oh- oh- oh – oh- qualcuna subirà una punturina poverina!
E' lì che è avveuta l'intortata. Perchè io davvero pensavo che sarebbe toccato a qualcuna!
Io mica la sapeva che quella qualcuna ERA IA!
Entrato il Foca io vengo colpita da un lampo di intelligenza residua, non faccio in tempo a farmela nelle braghe perchè le avevo tolte chè ZAC... puntura lì! OH-MIO-DIO
Non faccio in tempo a capacitarmi della fregatura che ZAC...che fa il Dottor Foca?
MI FA FUMA' LA'...AFFUOCO!!!fumafumafumafumafuma!GIURO!GIURO! ESSA FUMO' E PETALO PARLO'! Cioè , parlò per modo di dire..ho solo detto ripetutamente “ma tu guarda”- “tacci” e “diomio”.
Uscita di lì ero convinta che avrei dovuto pagare penale perchè priva di canna fumaria, ero in cuor mio, pure illegale.
Nell'attesa del risultato della biopsia andiamo a fare analisi prae PMA e ovviamente si sfascia il computer centrale di tutta Tor Vergata, i vecchietti in attesa diventano assassini e io e Charlie scappiamo al Fatebenefratelli, alle 12e30 riusciamo a farci bucare!
Dato che ancora ci sembra poco, il caso ha voluto che il nostro appuntamento con l'ospedale pubblico (il Sant'Anna) fissato tramite CUP sei mesi prima, fosse proprio nella settimana hardcore.
Ci dirigiamo lì con la dovuta e un poco scossa serenità e ci viene dato, come volevasi dimostrare, il nostro appuntamento tanto bramato per fare un ciclo di PMA in convenzione col pubblico a Roma.
Uau!!!
Appuntamento al Aprile 2016.
Dato che ancora ci sembrava davvero poco ed effimero aggiungiamo anche che l'androloga vede l'ecocolordoppler del Charlie (non proprio ottimo và) e gli assegna una nuovo bell'eco da fare a Febbraio e con estrema eleganza e per niente a impatto zero gli assegna delle analisi dei marker tumorali così...perchè è sempre bene controllare epperchè I COSI GIUSTI PURE A TIA!
Con la dovuta serenità decidiamo di accantonare le analisi e sbrigarle a tempo debito e iniziamo ad essere colpiti da una sorta di paralisi facciale, tipo che ridiamo anche se ci schiantiamo addosso a un tricheco e iniziamo a visualizzare i medici come se fossero tanti piccoli Peppini Pig (in senso sinceramente allusivo).
Finisco cura Augmentin e rifaccio tampone per controllare.
Arriva il risultato della biopsia: è papilloma virus e il Dottor Foca dice che è bene fare laserterapia.
Alla notizia mi si ghiaccia la essa.
Passo giorni a studiare e informarmi. Inutile stare qui a spiegare, di certo non mi va giù che tutti i pap test siano ok e una colposcopia invece rilevi, per pura fortuna, non solo una lesione di questo tipo bensì una lesione su cui è necessario intervenire addirittura con laserterapia.
Anche qui non è il post adatto... di certo dopo tanto tribolare il cortisone, il laser, la lesione e tutta questa storia non mi hanno fatto gioire. E se non l'avessi fatta sta colposcopia? No perchè dopo si arriva alla conizzazione e poi ancor peggio.
E il ricordo di Zia si fa sempre più forte, del resto da lì sono partita.
Complimentissimamente e i così giustissimamente andiamo avanti e tramite Dottor Foca prendiamo appuntamento con un suo dottore amico di focamenti per fare polipectomia isteroscopica in narcosi stand by me per la quale dovrò iniziare una super cura di 15 giorni con il Danatrol che non è altro che un farmaco usato per la endometriosi e che fondamentalmente ti mette in menopausa farmacologica.
Viva viva l'olio d'oliva! Cascasse una chiappa a chi non ammette che diceva VIVA anziché PIVA!
 

Il 21 Dicembre ho fatto l'interventino di laserterapia e su questo, non ci piove, scriverò un post apposta perchè molti hanno visto la Madonna io però ho visto Dart Fener! E devo testimoniare l'accaduto!
Il 2 Gennaio ho fatto la praeospedalizzazione e a momenti mi corcavo di botte con l'anestesista di turno
L'8  Gennaio ho fatto l'operazone in sballo totale in dh e ieri il 13 ho iniziato il Suprefact e sempre ieri ho iniziato anche il cortisone.
Non so se arriverò alla stimolazione, non ho certezze, so che sono in menopausa farmacologica per il Danatrol, che il Suprefact farà la sua parte, che i dottori sono tranquilli e che questa settimana ho te visite, endocrinologo, controllo..
So talmente poco che stamane mi son fatta trapanata tanto ero deconcentrata ..
Di tutto questo parlerò in post dedicati perchè da quando ho visto Dart Fener la mia vita non è più la stessa e quando costruisco ai ragazzini le spade coi palloncini io davvero ci credo tanto in quella spada a volte mi intimorisco da sola.
Le vacanze di Natale le abbiamo trascorse da soli qui, per prenderci cura di noi e abbiamo deciso che nel nuovo anno non siamo più buoni. Basta amicizia e gentilezza e i “ti capisco” se poi c'è il risvolto della medaglia a schiaffoni in faccia.
Sono successe molte cose molto più dolorose di tutte le terapie invasive sopra dette messe insieme e ne parlerò in un vademecum fatto apposta, vi prego, nessuno si senta escluso.
Se non ti parlo o non ti sento ultimamente è perchè m'hai fatto male e neanche te ne sei reso conto quindi, mano sul core, vogliamoci bene ma io sto qua tu rimani là. E non venirmi a dire che mi hai voluto tutelare... puoi prendere in giro te stesso quanto vuoi ma me no, con me devi calibrare i sentimenti e mettere sul piatto tutto tranne il senso di colpa, quello portatillo a caseta e a me non me lo devi fare vedere di striscio e neanche scontare.
Ma noi qui stiamo facendo i cosi giusti e tutto il resto ora non conta.
Anno nuovo all'insegna del pulito, del fresco, del vero e si spera, dei COSI GIUSTI detti davvero I COSI GIUSTI VA!
Andando verso casa a Frosinone ho lanciato dal finestrino un paio di mutande orende di Charlie (non erano quelle che indossava badaben!!!)..mi sono sentita potente che manco la Dea Kali!

Mi porto gli incontri gentili, le conoscenze preziose, le amiche che ci sono e senza farmi male...Chiara e Giulietta, Cugina, Ilenia, Elga..sorema&matrema tipo fish&chips.
Mi porto le mail, preziose uniche perle di Elena..sempreverde, di Claudia e il suo coraggio, di tutte voi. I vostri pensieri.
Lascio dietro tutti i distacchi che, a mio parere, sono fisiologicamente giusti, amichevolmente inauditi.
Lascio tutto e non trascino più niente e nessuno, neanche me.
Però Don Chisciotte della Mancha (grazie Claudia) lo porto eccome e sta qui, in questa canzone.
Questa è la mia canzone per eccellenza, pensavo di pubblicarla solo al positivo ma ora mi sembra che quel positivo sia stato già ed è ora, è un positivo diverso, un regalo più grande e dato che me l'avete fatto voi io ve lo rendo.
Grazie
e su le maniche, in alto i cuori
tremate tremate le fate son tornate
somewhere over the rainbow
e ora
tutte insieme:
DUCA ALFONSO MARIA DI SANT'AGATA DEI FORNARI
i cosi giusti, và!

Lascia il tuo commento

Post comment as a guest

0
termini e condizioni.
Caricare di più
Testi e foto sono di proprietà di "ealloraseiincinta?"
Copyright © 2012

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.