Trance, piani terapeutici e mai mai scorderai l'attimo la terra che tremò

Scritto da Petaloblu. Postato in Blog

22 Giugno 2013
ken scialla
"Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto."

Petalo
vedi di mettere sti diti sui pulsantini mò
e scrivi per carità, scrivi.
Ok.Mi potesse cascare la pappagorgia ORA adesso scrivo, scrivo.
Se solo avessi un cioccolatino da sgranocchiare o un bel bicchiere di vino...mmm...
Si ma come faccio a riassumere tutto? E' troppecose tuttecose, non posso! S'ammazza un hacker se capita qui.
No, tu deva scrivere ORA se no arrivi ai primi di Luglio veramene canuta mica per scherzo, poi non ti lamentare se ti schianti sullo specchio del bagno.
Te sta pure a uscì il dente del giudizio! E mò t'attacchi, te lo tieni! Zitta statti! Scrivi!  
Certe cose non vanno prese con leggerezza, hanno lo stesso potere devastante della ceretta a caldo.
Io faccio sempre così, inizio a preparare la ceretta, la scaldo e lì perdo il controllo...tergiverso troppo e sbaglio, a volte sbaglio usandola come se fosse un lanciafiamme; me la sparo a colata lavica e poi mi prendo a pizze con la mano libera. Alte volte invece attendo troppo (procrastinare l'è dolce in questo mare di peli) e al momento della distesa mi tocca picconare un resto archeologico che se lo usi ti straccia via pur l'anima in tutte le lingue del mondo. Come quel film ma al contrario “Te odio in todos the linguas de lo mundo”. 

Questione di tempismo. Certe cose vannno fatte subito se no rischi i famosissimi “rinculoni cosmici”.
Fondamentalmente
anche ora starei un focus pocus procrastinando.. 
(sorrido beffarda)

Che poi mi chiedo come si faccia, in certe situazioni, ad andare dritti e spensierati.

Allora, giorni fa ho avuto il polipo test, lultimo step che avrebbe reso o vicina o lontana la PMA, l'ultimo punto interrogativo prima del cambiamento che tocchi con mano perchè col cuore ci sei già dentro con tutto il polso.
Sono entrata che davvero avevo probabilmente spacciato per strada il mio colorito, ero un piccolo mutante, effettivamente volevo essere in Bolivia non lì e forse l'ho dato non poco a vedere assumendo la famose espressione de
l'atavica
cioè
senza troppi giri di parole
parevo nonnema
Immaginatemi anche un poco gobba se volete, efettivamene tutto propendeva a non mostrare parti di me con potenziali cose da isteroscopiare e su cui speculumare.
Risultato esilarante perchè ATTENZIONE non ho polipo, endometrio pulito come Haidi che non si zozza mai, poi durante la visita la dottoressa mi dice che ho l'ovaio un poco policistico ma si sa MA AspeTTa n'attim ovaio de che, che?? chee?? ca ditt' Haidi????
“Si petalo, ovaio policistico”
“De chee???zzaciecaaaaaaaaaaà” "aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa"
“ Significa che ..”
“ No vabbè non mi serve non me lo dica grazie assoretissimaaaaaaaa”
“ No vabbè ma scusa ma io tenevo la trombofilia asssociata, le mutazioni pure ai peli delle ascelle a momenti capace che mi moltiplicano I malleoli, sò ciofeca, tengo ipofibrinolisi e mazzi vari, 'a tiroidite autoimmune e ipotiroidismo a vita mi tengo da svegliare un'ora prima di colazione che il gallo ancora sta in pigiama, tengo che sto a dieta stretta e i lampioni di notte sono palle di profitterol,ce li abbiamo pure un poco strange i signorini di Charlie, quando mi prendo la cardioaspirina che è la decima pasticca del giorno penso che nonnema se ne ciuccia di meno e mò sò pure policistica?? Vabbè. 
Basta. Nnè vero. Cià. Asssoreta, non la tua,tu mi stai simpatica,la soreta in generale, quella dell'universo.”

Faccio per uscire e la dottoressa pensa giustamente di ricordarmi che “lo sà che la IUI non ha molte possibilità, vero?!”.. e io “ si, si si che ce lo sò ma me la sento calla, scialla, scialla, scialla!!”


(lavorare anche con gli adolescenti ti permette di imparar termini così che te, pseudo futuro adulto cresciuto negli anni '90, ti trovi a riutilizzare nei momenti di fomento con la leggerezza di un asino che raglia e con la sicurezza ostentata da Eather parisi ai tempi dei balletti in fuseaux a strisce catarifrangenti adesivi.)

Uscita di lì il mio mood era pressappoco così:
foto2
e così

Euforia pura. Ora io posso, sì posso buttarmi..Si può fare! Adesso posso chiamare il dottore, scrivere al'extra giaina, fotocopiare le analisi, inviare fax su fax, ricevere piano terapeutico, vedere video per imparare a bucarsi, comprare medicine, capie come conrollare la tiroide, capire quali giorni prendere a lavoro e come fare, chiamare agopuntore di Firenze, chiamare centro a Roma per monitoraggi e prelievi, fare fare fare. Ci sono, ci sono! Ce la faccio! Che emozione non posso crederci abbiamo finalmente una possibilità, il via libera, ora è tempo di correre...!!!
...
Esatamente due ore dopo ero così
foto1
Caduta in uno stato comatoso che inspiegabilmente ha preso il sopravvento sin ad oggi, giorno del giudizio, ovvero il giorno dela ceretta prae primo bagno al mare. Il giorno della “strippa”.
Non sono caduta in un down per paura o insicurezza, sia chiaro, la PMA per me è un sogno da tenere per mano, coccolare e trattare con cura.
Sono un trattore quando necessario e sò che ora si inizia. Sono solo caduta un pò in trance.

Intorno a me tutto fa risuonare quello che sembra impossibile. 
Sto per fare la PMA. Inizierò con una IUI, molto probabilmente o avrò una bottadiculo esagerata oppure no, le statische parlano chiaro ma I miracoli pure. Qualora ci fosse un positivo subentrerà la paura che sto soffocando serenamene con la forza della prospettiva, i sogni sanno far luce anche di notte, si sà. Ciò non toglie che sono cambiata. Certamente quando mi sveglio la mattina e preparo l'acqua per le gocce, quando poi mi alzo e prendo le due pasticche, quando a pranzo devo star a casa perchè le altre pasticche altrimenti si sciolgono, quando peso il mio cibo e non esco per non sentire privazioni ancora incombenti, quando la sera ho tre pastiche e l'ultima sembra urlare “ce l'hai fatta anche oggi!” quando scandisco le giornate in base alla terapia, sò che è cambiato non solo il mio tempo ma anche il mio ritmo. Ho un'altra musica ed è tutta dedicata ad un unico obiettivo pricipale che mi fa muovere a volte come se potessi addirittura volare.
Si può fare!
Ovviamente oltre a rendermi forte e tenace , il mio nuovo ritmo mi ricorda che anche le possibilità future posono essere diverse. Può capitare .. Non a caso la terapia è molto tosta. Non a caso la mia paura è tutta lì. Sò che posso farcela grazie alla PMA, grazie alla botta di culo, grazie al miracolo. Sò anche che sono (più) predisposta a non farcela. Parlamose chiaro. 
Attenzione: non mi sto butando giù, dando la zappa sui piedi ecc ecc

Verbalizare e parlare ad altri delle proprie paure le fa mettere allo scoperto e le rende più deboli, si sciolgono e piano piano si allontanano, del pugno nello stomaco rimangono solo ricordi o spine.
Durante tutto questo delicato processo che si sà, tocca a tutte passare, sono riuscita a guardare meglio la situazione.
La terra bruciata intorno...fatta molto da me perchè da ipersensibile sono diventata anche intollerante ma fatta anche dagli altri.
Un pò per ciascuno non fa male a nessuno.

Ho detto a poche persone del blog indicandolo come la mia casa, alcuni hanno capito e sanno che non sono scomparsa perchè me ne frego di loro e mi seguono, da Melbourne da Roma da casa tra le vie online e li sento vicini e li ringrazio.
Grazie perchè parlate con me leggendomi, vi sento vicini e così siete vicini anche al piccolo che arriverà.

Altri sono andati a distanza, chi perchè ha I propri affari chi perchè sottovaluta chi per altro.
Non mi piace giudicare...mi sfianca..sò bene che è pesante questa situazione. 
Dico solo che è meglio così. Preferisco così non perchè amo I tabù anzi li odio e vorrei poter esplodere ..forse lo farò presto.
Meglio perchè le persone poi utilizzano l'informazione intima con estrema superficialità e poi lì ti tocca ascoltare le solite cose dette da chi capisce e sà ma a modo suo...: “da non ci pensare sei giovane vedrai che stai serena e accade si può fare!”.

Certo...La terapia, il faldone di esami, i buchi e i controlli li abbiamo fatti perchè ci piace correre, ci piace essere in difficoltà, ci piace pagare 4000 euri per essere sicuri ed effettivamente siamo giovani quindi dovremmo pensare al fatto che 10 pasticche ciucciate ogni giorno non passate dalla mutua perchè la maggior parte integratori sono nisba perchè tanto tutto può succedere. Adoro farmi svilire l'intelletto con due righe di puro entusiasmo on line.

Ma giustamente chi scrive non lo sà come sta andando e queste sono cose che si dicono in generale...ecc ecc
No no, non ho tempo per queste cose. Mi aiuto da sola evitandoti ma credimi ti voglio bene.
Ti dò comunque un' informazone utile e la puoi trovare anche sui libri di psicologia della comunicazone.
Nel dubbio è meglio star zitti.
Detto questo le partecipanti al mio club segreto “ pance amiche” sono diventate 35 o roba simile in men che non si dica.
Ormai sembro un samurai mediatico.
Capto tutto prima ancora che venga esplicitato. Foto di germogli, frasi che parlano di Miracolo, l'incremento dell'uso delle maiuscole per parole tipo “Siamo, Famiglia, Giorno, Emozione” ecc..link che inneggiano alla vita e tarantelle di tutti I tipi. 

Uau, che bella cosa doversi occupar per lavoro anche della comunicazione mediatica, ca***!
(che saranno pupi belissimi e sono felice per loro non è necessario scriverlo-ma l'ho appena fatto- tipo rinforzino)

Poi all'improvviso mi riprendo.

Come quando mia sorella ha esordito al telefono mentre io gridavo come Damiano del banco de Porta Portese, dicendo:
“embè SiRvia, scusa, che ti frega, anzi vai in Spagna che là so bravi”...e tutto torna ad essere normale.

Uau! Da quando sorema è un coach? E funziona pure!
Vacillo, sono entrambe le cose, a volte sono SiRvia che je la farà a sfornare uttri così in serenità, con incoscienza e senza buchi, paure, terapie e analisi d'emergenza perchè Charlie le ha fatto una carezza
altre volte sono SiRvia che con Charlie farà una creatura super, speciale, un vero concentrato di sogno e non avrò paura di farmi le punture in pancia e sarò brava e avrò sempre meno paura di perderlo, il sogno.

Quindi eccomi tornata dalla farmacia con fare drogato e a 80 all'ora su una stradina di Casal De Pazzi per paura che il Gonal f mi si squagliasse sul sedile e la fonte di eterna giovinezza si perdesse per sempre e la fine di Gea è colpa mia. Povera esaurita...ma vabbè.

IL MIO PIANO TERAPEUTICO

Gonal f 1050 - fiale
Gonasi 5000 2 pacchi -fiale 
Progeffik 200 mg – capsule

in aggiunta a terapia Tirosint, Cyrel, Chrofol 500, Fish Factor Plus capsule grandi (senza Britney Spears in giuria!),Cardioaspirina.
Eccolo, il battaglione!
IMG 20130622 125957
(come sempre i camei di "zucchero" eterna promessa e la bilancia per dieta)

Sottofondo



(io odio Ken)

COSE BELLE DI QUESTI GIORNI
Voi, la vostra compagnia, poter partecipare a momenti delicati con rispetto, poter contare sull vostra presenza, le spirali di citronella finalmente, dopo, 29 anni di capacità cognitive, ho imparato a staccarle senza romperle, i turni in ospedale, 
lo smalto sui piedi (no sulle unghie, proprio sui piedi), il giardino, il fresco notturno, e mia madre che viene a casa a Roma quando il Charlie è in Sicilia a fare outing in famiglia (sia lodato l'arancino)e che con la goliardia del tenente Colombo decide visibilmente di soccombere al caldo e di non fare niente ma proprio gnente tipo supersuper scialla! (A parte ricostruire tutto il giardino fuori. Ha pure inventato un incrocio di pianta col geranio e le cicche di sigaretta. Lo devo scrivere se no mi toglie il aluto).
E se mi giro e vedo una mater familiae stravaccata sul divano, che non apparecchia nè sparecchia, che và a fumare e si srotola sulla sdraio fuori, se mi giro e vedo mia mater trasformarsi nel Grande Lebowsky

allora sì che sono felice e come il camaleonte noto che il colore del vuoto ha una consistenza unica le cui sfumature entusiasmanti mi fanno peccare di presunzione ed esser certa che domani sarà bellissimo più di come lo è oggi.

Lascia il tuo commento

Post comment as a guest

0
termini e condizioni.
Caricare di più
Testi e foto sono di proprietà di "ealloraseiincinta?"
Copyright © 2012

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.